Le Frodi nel Mondo Assicurativo di Marco Contini – N.2 Anno I

1

18 febbraio 2016 di ilbroker

Iniziamo il nostro lungo percorso nel mondo delle Frodi in Assicurazione focalizzandoci sul Ramo RCA, il più colpito, il più bersagliato ma , come forse meraviglierà qualcuno, non il più redditizio per i Frodatori . Lo vedremo strada facendo il perchè di quanto affermato.

prima immagineLa prima tappa è , come deve sempre essere per chi analizza un fenomeno criminoso  e per come insegna l’Arte Militare, quella di conoscere il tuo avversario, sapere chi ci sia dall’altra parte della barricata .

Solo conoscendo chi combatto potrò mettere in atto azioni e strategie atte a renderlo innocuo o perlmeno a limitarne la sua efficacia fraudolenta. La suddivisione che andremo a fare vale non solo per le frodi in RCA ma anche per tutte le altre tipologie di frodi in assicurazione che studieremo , approfondiremo  ed esamineremo nelle prossime settimane.

I manuali di criminologia non contengono una descrizione della tipologia dei frodatori di assicurazione. Sotto il profilo penale, la frode assicurativa rientra tra i  reati contro il patrimonio.

Per l’assicuratore comunque è più facile o forse più comodo suddividere  i frodatori in due grandi gruppi.

Fanno parte del primo gruppo quegli assicurati che assumono un comportamento fraudolento in modo del tutto fortuito a seguito di un’occasione per lo più propizia. Questi non avevano intenzioni fraudolente quando hanno sottoscritto la polizza e non dispongono neppure di una grande inclinazione al crimine: possiamo  definirli come delinquenti occasionali.

seconda immagineIl secondo gruppo è costituito da delinquenti abituali e con un’elevata propensione al crimine, essi non agiscono solo se in presenza di situazioni favorevoli ed , anzi , ne creano consapevolmente le premesse.

Questa tipologia di frodatori  nutrono propositi fraudolenti fin dalle loro prime azioni : stipulano un contratto di assicurazione con il preciso scopo di frodare  l’assicuratore oppure attuano la frode ai suoi danni in modo indiretto, facendosi danneggiare da terzi e pretendendo poi il risarcimento, come nel caso degli incidenti stradali provocati intenzionalmente e con la collusione e partecipazione di tanti altri soggetti compiacenti ( testimoni, periti, avvocati , faccendieri , medici )

Il frodatore occasionale , analizzandolo criminologicamente , è una persona con un tenore di vita normale, che in genere percepisce un reddito superiore alla media e non ha precedenti penali. La frode occasionale presuppone che esistano dei valori suscettibili di danno: per questo motivo gli autori appartengono anche e soprattutto alle fasce sociali medio-alte.

L’unico punto che avvicina i  i frodatori, siano essi delinquenti occasionali o abituali, è il possesso di una certa capacità intellettiva. Il Frodatore ha una cultura mediamente superiore alla media ,

Il portare a termine con successo frodi perpetrate ai danni dell’assicuratore presuppone la capacità di ideare un sinistro credibile e con una dinamica non contraddittoria. Proprio perché la frode assicurativa presuppone un certo grado di capacità intellettiva, i truffatori ( siano essi occasionali o  abituali) possono essere considerati dei delinquenti intellettuali, distinguendoli da coloro che ricorrono alla violenza.( almeno nella generalità dei casi e con alcuni distinguo che vedremo )

Un’altra classificazione dei tipi di frodatori dovuta a Clarke (1989) che viene utilizzata nella letteratura tecnica  divide i Frodatori di Assicurazioni in: Opportunisti: sono coloro che commettono frodi ai danni delle compagnie di assicurazioni solo se si trovano in situazioni che gli garantiscano la possibilità di trarre profitto sfruttando un evento effettivamente accaduto.

Amatori che perpetrano  frodi ai danni delle compagnie di assicurazioni con continuità anche  se su piccola scala. Professionisti: che ordiscono frodi ai danni delle compagnie di assicurazioni con una grande organizzazione che richiede tempo, disponibilità finanziare e capacità intellettive.

La prossima settimana andremo a esaminare quali siano i Modelli di Frode in RCA ( Build Up e Moral Hazard ) che caratterizzano le principali azioni che Frodatori Opportunisti, Frodatori Amatoriali e Frodatori Professionisti  pongono in essere e come in base a questi Modelli si possano adottare Tecniche di Contrasto efficaci e redditizie per le Imprese Assicurative.

terza immagineAttendo le vostre domande in merito.

Marco Contini – Twitter @continimarco

One thought on “Le Frodi nel Mondo Assicurativo di Marco Contini – N.2 Anno I

  1. assopec ha detto:

    L’ha ribloggato su assopec.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,345,438 Visite

Segui assieme ad altri 7.909 follower

AEC SpA

AFI – ESCA

SAVE DATE – Sicuri & Protetti

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: