Assicurazioni, più premi

Lascia un commento

19 marzo 2016 di ilbroker

  Nel 2015 la raccolta complessiva dei premi delle imprese di assicurazione nazionali e delle rappresentanze per l’Italia di imprese extra-europee è stata pari a 147 miliardi di euro, con una crescita, in termini omogenei, del 2,5% rispetto all’anno precedente. La dinamica, secondo quanto precisato dall’Ania, l’associazione che raggruppa le compagnie, è il risultato di un aumento dei premi del settore Vita (+4%) e di una diminuzione di quello Danni (-2,4%). L’incidenza dei premi totali (Vita e Danni) sul pil è lievemente cresciuta dall’8,9% del 2014 al 9% del 2015.La raccolta nei rami Vita ha sfiorato i 115 miliardi, in aumento del 4%. Si tratta del valore più elevato mai registrato in Italia, anche se la crescita nel 2015 è risultata molto inferiore a quella registrata nel biennio precedente: +29,9% nel 2014 e +22% nel 2013. L’incremento maggiore (+46%) si è riscontrato per i prodotti di ramo III (Linked) che hanno contabilizzato circa 32 miliardi di premi, quasi esclusivamente rappresentati da polizze unit linked. In diminuzione del 5,7% i premi del ramo I (Vita umana), che fa seguito a due anni di crescita molto elevata: +26,9% nel 2013 e +27,1% nel 2014. Le polizze di ramo I si confermano, comunque, la scelta primaria da parte dei risparmiatori, calamitando oltre due terzi dell’intera raccolta Vita (78 miliardi).

Nei Danni la raccolta è ammontata a 32 miliardi, in calo del 2,4%. La dinamica è il risultato di una diminuzione nel settore Auto (-5,3%). Si tratta della quarta variazione negativa consecutiva: dal 2011 al 2015 i premi sono diminuiti di circa il 20% e il volume premi dello scorso anno, pari a 14,2 miliardi, è tornato ai livelli di 15 anni fa. Ha contribuito alla diminuzione la concorrenza fra le imprese, che hanno potuto beneficiare di un lungo periodo di riduzione della sinistrosità, iniziato nel 2010 ma che si è interrotto nel corso del 2015. I premi medi di questo ramo, dall’autunno 2012 alla fine del 2015, si sono ridotti di circa il 20%.

Si registra invece un leggero aumento negli altri rami Danni, i cui premi sono cresciuti dello 0,8%, anche per effetto dei segnali di recupero del ciclo economico nazionale.

FONTE: Italia Oggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,356,021 Visite

Segui assieme ad altri 7.944 follower

AEC SpA

AFI – ESCA

SAVE DATE – Sicuri & Protetti

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: