L’Avv. Gian Carlo Soave risponde:”incidente in itinere”

1

12 aprile 2016 di ilbroker

Gian Carlo SoaveEccoci anche questa settimana con la domanda di un nostro lettore è la risposta puntuale dell’Avv. Gian Carlo Soave.

DOMANDA: Buongiorno avv soave,Durante il mio peregrinare in rete mi sono imbattuto nelle sue consulenze e sono dunque a chiederle un aiuto. 

Il giorno 7 marzo ca, mentre andavo al lavoro in moto, un’auto non rispettava in semaforo rosso causando una scontro con il mio veicolo. A parte i danni fisici la moto è totalm distrutta. 

Ora nonostante la dinamica non lasci dubbi il problema è la revisione della mia moto, scaduta il 10/2015. Il perito dell’assicuraz del conducente cha ha causato l’incidente ha chiesto copia del libretto da cui ovviam verificherà anche la sanzione per revis scaduta che mi è stata contestata dai vigili intervenuti sul posto X i rilievi. Può dirmi se sono spacciato o se ho qualche possibilità di vedermi risarcito?

Grazie mille per l’aiuto

Alessandro M.

RISPOSTA: Gentile Signor Alessandro M., spero di poterLe essere utile con queste brevi indicazioni che seguono.

Il Codice della strada (art. 80) prescrive per ciclomotori, motoveicoli ed autoveicoli, controlli periodici per assicurarne nel tempo l’efficienza. Autovetture per il trasporto privato, autocaravan, autocarri fino a 3,5 tonnellate, moto e motocicli sono tenuti alla prima revisione dopo quattro anni dalla prima immatricolazione, entro il mese in cui essa è avvenuta. Le successive revisioni devono avvenire ogni due anni, entro lo stesso mese della precedente. Per gli altri veicoli i controlli sono annuali.

Scaduto il termine, non si può circolare, nemmeno con la prenotazione di revisione. In tal caso, per recarsi presso il centro specializzato per la revisione, bisognerà utilizzare un carro attrezzi o rischiare la multa con ritiro della carta di circolazione se sulla viabilità ordinaria ed il fermo amministrativo in autostrada.

Tra le situazioni che comportano il divieto di circolazione dell’auto e che attribuiscono alle Compagnie il diritto di rivalersi sull’assicurato vi è quella di chi viaggia con veicolo con revisione scaduta.

In caso di sinistro, la Compagnia di Assicurazione, pur tenuta a risarcire eventuali danneggiati, potrebbe poi intraprendere azione di rivalsa nei confronti dell’assicurato, ovverosia chiedere a quest’ultimo la restituzione di quanto corrisposto nei confronti degli altri soggetti coinvolti nel sinistro.

Ciascuna Compagnia, infatti, può prevedere, precisandolo nel contratto, l’esercizio del diritto di rivalsa nei confronti dell’assicurato in caso di sinistro con veicolo non sottoposto a revisione. Molte Compagnie consentono, però, di inserire nella polizza la rinuncia alla rivalsa per mancata revisione, a fronte di una integrazione del premio base, condizione che mette al riparo l’assicurato da eventuali dimenticanze nell’effettuare la revisione nei termini stabiliti dalla legge.

Tassativo per tutte le Compagnie, invece, è la facoltà di esercitare la rivalsa soltanto nelle circostanze richiamate esplicitamente nel contratto.

Si ricorda che il diritto di rivalsa è esercitabile solo quando sia oggettivamente accertata la condotta-situazione descritta (nella fattispecie l’omessa revisione del mezzo).

 

 

One thought on “L’Avv. Gian Carlo Soave risponde:”incidente in itinere”

  1. gianfranco piombo scrive:

    Buongiorno,

    gentile avv. Soave, la mia richiesta non riguarda il post relativo all’incidente in itinere che resta comunque molto esplicativo, ma un Suo autorevole parere in merito alla mia attuale società di consulenza ass.va attualmente costituita in SAS.

    Sono iscritto al RUI , non operativo in quanto non svolgo attività di intermediazione, ma rappresento il mio cliente in presenza di regolare mandato dallo stesso affidatomi potendo quindi approcciarmi al mercato ass.vo al fine di individuare migliori condizioni delle effettive in corso.

    Nella società opero in qualità di amministratore, avendone i titoli, (sono iscritto anche alla CONSOB,in qualità di promotore finanziario), titolo che ho voluto mantenere avendo operato per primaria compagnia ass.va fino a giugno 2000 , anno importante per la liberalizzazione dei mercati.

    La richiesta:

    volendo trasformare l’ attuale SAS in SRL, i soci dovrebbero essere iscritti RUI pur in presenza di camerale ampia che preveda altre attività quali: formazione di personale da avviare all’attività ass.va, servizi di traduzione ed interpretariato per aziende ecc…e dove l’unico a svolgere attività di consulenza ass. va sono io, avendone i titoli.

    L’attuale socio presente in SAS, non è iscritto al RUI, svolgendo all’interno della stessa altra attività prevista nella camerale.

    Chiedo gentilmente un Suo autorevole parere in quanto, allo stato,non ho individuato soluzioni neppure al registro delle imprese al quale mi sono rivolto.

    Ringraziando, La saluto cordialmente.

    PS. dall’indirizzo di posta elettronica è possibile individuare il mio profilo presente in Linkedin

    ________________________________

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,117,210 Visite

Segui assieme ad altri 7.326 follower

TANTE NOVITA’!!!

Il Grande Giorno30 gennaio 2017
13 giorni ancora.

RC AGENTI e BROKER

Barrington & Partners

News on the Road

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: