Speciale – L’Avv. Gian Carlo Soave risponde: “Conseguenze in caso di mancato pagamento del premio assicurativo.”

1

14 maggio 2016 di ilbroker

img_6475Abbiamo ritenuto corretto pubblicare per tutti la domanda e risposta che è stata posta da un nostro lettore che ha letto la rubrica dell’Avv. Gian Carlo Soave.

Ecco domanda e, conseguente, risposta.

DomandaEgr. Avvocato, non pagando il premio della 2 rata la Compagnia assicuratrice è obbligata a rilasciare l’attestato di rischio? Se si quale norma regola questi casi? Grazie.

Risposta: Gentile Signore, spero di poterLe essere utile con le seguenti indicazioni. Premesso che il principale obbligo dell’assicurato è il pagamento del premio, si precisa che lo stesso può avvenire in una unica soluzione (c.d. premio unico) o in forma rateale, secondo quanto previsto nel contratto.

La suddivisione in due o più rate del premio dell’assicurazione RCA è una opzione che molte Compagnie concedono agli assicurati. Trattasi di formula che incide solamente sui tempi del pagamento e non sulla durata del contratto che è e resta annuale; pertanto vi è l’obbligo di pagare la seconda semestralità se non si vuole incorrere in una serie di complicazioni. Non rilevano, dunque, eventuali sopraggiunti problemi finanziari dell’assicurato, nè l’avere individuato Compagnie più convenienti, presso le quali ci si potrà assicurare solo allo scadere dell’annualità.

Le uniche eccezioni che non comportano sanzioni ricorrono in caso di demolizione, cessione o furto dell’automobile. In caso di ritardo nell’adempimento, si riceveranno dalla Compagnia solleciti di pagamento ai quali potrebbe seguire azione legale per il recupero coattivo del credito.

Inoltre, dopo quindici giorni di ritardo nel pagamento della rata, viene meno la copertura della polizza. La vettura, dunque, non può circolare e non può essere posteggiata sulla pubblica via. Dopo questo termine qualsiasi risarcimento dovuto per eventuali sinistri sarà del tutto a carico del proprietario del veicolo.

Infine, se la seconda semestralità non viene pagata alla scadenza, la Compagnia non rilascerà l’attestato di rischio, con conseguente perdita dei benefici accumulati nel tempo sulla classe assicurativa di merito.

In tal caso l’assicurato, anche in caso di cambio di Compagnia di Assicurazione, dovrà ripartire dalla diciottesima classe, perdendo così le classi di merito guadagnate negli anni. L’unica possibilità per non incorrere in sanzioni, qualora non si disponga di liquidità all’approssimarsi della scadenza della rata, è avvisare la Compagnia e bloccare la polizza,  sbloccandola quando si avrà la somma necessaria per pagare il dovuto.

Avv. Gian Carlo Soave

One thought on “Speciale – L’Avv. Gian Carlo Soave risponde: “Conseguenze in caso di mancato pagamento del premio assicurativo.”

  1. Gianluca ha detto:

    Buon giorno avvocato, volevo chiederle, in caso di sinistro stradale commesso nei 15 giorni successivi alla prima scadenza semestrale, qualora l’ assicurato non dovesse pagare la seconda rata, l’ assicurazione risarcirebbe il danno causato ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,460,239 Visite

Segui assieme ad altri 8.195 follower

AEC SpA

AFI – ESCA

ACB

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: