Le Frodi in Assicurazione – Regolamento nr. 23 del 1 Giugno 2016 : Archivio Integrato Antifrode – Marco Contini

Lascia un commento

9 giugno 2016 di ilbroker

Dal 1 Giugno 2016 Ivass emana e rende operativo il Regolamento per la disciplina della Banca dati Sinistri, della Banca dati Testimoni e della Banca dati anagrafe dei danneggiati.

In 20 articoli l’Ivass da corpo e definizione a quanto le imprese assicurative attendevano circa le nuove modalità di interrogazione e gestione delle informazioni, molto più strutturate, legate ai sinistri anomali, ai testimoni e ai danneggiati che permetterà, a regime, di intercettare ed individuare in maniera più agevole e immediata i fenomeni fraudolenti .

Le banche dati sono uno strumento molto utile ai fini della deterrenza della frode, non solo in assicurazione, ma non deve trarre in inganno il fatto che solo con le banche dati si possa sconfiggere e risolvere l’annoso problema.

All’interno del regolamento partorito dopo mesi e mesi di discussioni tra operatori e compagnie assicurative si delineano le modalità e le prassi per alimentare la banca dati con una serie maggiore di informazioni . La cosa da vedere sarà come queste nuove modalità di alimentazione mettano veramente il mercato assicurativo nazionale nelle condizioni ottimali di agire in maniera più articolata di quanto fino ad oggi è stato fatto o si è potuto fare.

Dal 10 di Giugno inoltre entreranno in vigore i nuovi indicatori antifrode e i nuovi livelli di anomalia che si andranno ad integrare a quanto sopra specificato. Di questo il Provvedimento Ivass recante il nr. 47 del 1 Giugno 2016 parleremo più specificatamente nel prossimo intervento.

Con il nuovo regolamento permangono a capo delle Imprese obblighi di comunicazione ( Art. 6 ) di specifici dati e precise modalità e termini di comunicazione degli stessi ( Art. 7 )

Importante quanto indicato all’art. 9 ( Consultazione della Banca dati Integrata ) al punto 4. Al verificarsi della sussistenza di almeno due parametri di significatività le assicurazioni saranno obbligate ad effettuare specifici approfondimenti , evidenziando la attività all’interno del fascicolo del sinistro, anche se non avvieranno quanto previsto d all’art. 148 comma2 bis ( esonero dall’obbligo della formulazione della offerta nei termini previsti ) .

Nel prossimo numero parleremo dei nuovi indicatori e livelli di anomalia che metteranno le Imprese nella condizione di avviare i dovuti controlli antifrode che , come visto, Ivass vuole rendere sempre più stringenti e approfonditi

 

Marco Contini

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,123,347 Visite

Segui assieme ad altri 7.341 follower

TANTE NOVITA’!!!

Il Grande Giorno30 gennaio 2017
10 giorni ancora.

RC AGENTI e BROKER

Barrington & Partners

News on the Road

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: