La riassicurazione per sanità e catastrofi

Lascia un commento

18 giugno 2016 di ilbroker

Nella sua relazione annuale, come sempre di alto profilo, il presidente di Ivass Salvatore Rossi ha, tra l’altro, ricordato la strutturale sottoassicurazione degli italiani nei rami «danni» non automobilistici: nel nostro paese restano infatti un segmento modesto del mercato pari al 12% (in Germania e Spagna oltre il 40%, in Francia 30%).
In uno dei principali settori specifici, quello sanitario, si è anche assistito a un progressivo ritrarsi degli assicuratori nazionali dal segmento della responsabilità civile e dall’apparire di «operatori poco affidabili ma protetti dalla legislazione europea». Un altro settore tipico, quello della copertura dei danni causati dalle catastrofi naturali, continua a non svilupparsi come dovrebbe in un paese in cui si spendono mediamente oltre 3 miliardi l’anno per l’indennizzo dei danni catastrofali. Tutto ciò genera diverse considerazioni anche in rapporto al necessario intervento dello stato in questi settori da sempre considerati nel perimetro dello «stato sociale». Da più parti si sottolinea infatti che la crisi economica che tocca ormai da più di un decennio in nostro paese, con la conseguente riduzione di risorse della finanza pubblica, impone la ricerca di modelli più moderni ed efficienti per poter assicurare una serie di prestazioni essenziali tipiche del welfare state. In altre parole, c’è la necessità di individuare forme innovative che non gravino, in tutto o in gran parte, sulla finanza pubblica e consentano ugualmente di far fronte agli obblighi dello stato sociale. Proprio il coinvolgimento del sistema assicurativo privato in sinergia con l’azione regolamentatrice e di mercato del Pubblico appare una delle strade più efficacemente percorribili. L’obiettivo da porsi è quello che le compagnie di assicurazione trovino conveniente intervenire anche in ambiti di difficile assicurabilità (e, come si è visto, da noi pesantemente sottoassicurate). In primis proprio la copertura dei rischi da eventi catastrofali e la copertura dei rischi da responsabilità nella sanità. 

[…] segue nel quotidiano

FONTE: Italia Oggi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,120,764 Visite

Segui assieme ad altri 7.331 follower

TANTE NOVITA’!!!

Il Grande Giorno30 gennaio 2017
11 giorni ancora.

RC AGENTI e BROKER

Barrington & Partners

News on the Road

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: