Le Frodi in Assicurazioni – indicatori e livelli di anomalia – Marco Contini

Lascia un commento

23 giugno 2016 di ilbroker

Con il nuovo provvedimento in vigore dal 10 Giugno u.s Ivass ha determinato e reso operativo gli Indicatori di Anomalia analitici per individuare in maniera ancora più evidente e proattiva le frodi in ambito Rca.Le aree di analisi diventano 4: Veicoli direttamente coinvolti nel sinistro ( nr. 10 codici ) , Soggetti direttamente coinvolti nel sinistro ( nr. 10 codici ) , altri soggetti interessati al sinistro ( nr. 1 codice ) ed altri aspetti inerenti al sinistro ( nr. 1 codice ) .  

Più nello specifico per i Veicoli direttamente coinvolti nel sinistro i codici che andranno, opportunamente pesati e che andranno a formare uno score antifrode sono , tra questi , il numero dei sinistri denunciati sul veicolo, i sinistri tardivi, targhe inesistenti, veicoli radiati ecc ecc

Sui soggetti coinvolti nel sinistro troviamo la presenza del soggetto come testimone , eventuali patenti scadute, intestazione di più veicoli, danneggiamenti o lesioni in altri sinistri ecc. ecc.

Per gli altri soggetti l’unico codice si riferisce alla presenza di un soggetto che sia stato o sia perito non iscritto all’albo.

I punteggi calcolati sui codici indicati andranno a formare una scala di valori che andrà dallo Zero ( livello di anomalia nullo ) fino ad oltre 49 considerato un livello alto. Tra 20 e 49 si parla di livello medio.

Nel Provvedimento citato si parla anche di valori di completezza che l’archivio restituisce alla impresa. Significa in sostanza la restituzione di un valore percentuale espresso come il rapporto tra il numero delle variabili utilizzate per il calcolo degli indicatori analitici, visti sopra, e il numero totale delle variabili prese per il calcolo.

Come si noterà i dati che verranno estrapolati in base alle comunicazioni obbligatorie delle compagnie che esercitano il ramo Rca permetterà al sistema , secondo calcoli matematici ed incroci di informazioni di restituire alle imprese che andranno ad interrogare l’Archivio Integrato una enorme mole di dati , compresi quelli sui testimoni che serviranno ad aumentare il livello di anomalia basato sempre su dati e punteggi. Starà poi alla impresa tradurre il freddo calcolo numerico in dati di fatto .

Vedremo a breve, essendo il tutto operativo da pochi giorni se il sistema appena varato avrà bisogno di aggiustamenti o modifiche .

Un cosa è certa: contro le frodi si sta cercando di fare sempre di più e sempre meglio in una lotta senza quartiere che deve sempre mantenere alto il livello di attenzione e guardia

Marco Contini

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,248,936 Visite

Segui assieme ad altri 7.698 follower

VIASAT: Sicuri & Protetti

AEC SpA

Italy Insurance Forum

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: