Incidente ferroviario – Assicurazioni: “Volete i soldi? Allora dateci il biglietto”

2

10 settembre 2016 di ilbroker

C’è chi lo aveva in mano. Chi sul tavolino tra le due file di sedili. E adesso non ha la minima idea di dove possa essere finito quel maledetto biglietto. Quello con cui, lo scorso 12 luglio, è salito su un treno delle Ferrovie Nord Baresi per scendervi con le gambe fratturate, costole rotte, traumi facciali e cranici gravissimi. I miracolati dei due treni (nello scontro erano morte 34 persone) sono alcuni ancora in ospedale, altri sono usciti. A tutti loro spetta un risarcimento assicurativo.
Ma ecco, come racconta il quotidiano La Repubblica, che spunta la beffa. Perché l’agenzia assicurativa Spada, tra i tanti documenti che richiede a feriti e infortunati per ammetterli al risarcimento, chiede anche il biglietto di viaggio di quella maledetta mattina. “Sono rimasto allibito. Avevo chiesto un anticipo per sostenere le spese della riabilitazione”, dice Raffaele Di Ciommo. “È assurdo, figuriamoci se in quei momenti drammatici uno pensa al biglietto. Io sono certo che quando c’è stato lo scontro lo avevo in mano”. Valentina, un’altra superstite, invece ricorda che lo teneva “sul tavolino” dice.

Fonte: libero

2 thoughts on “Incidente ferroviario – Assicurazioni: “Volete i soldi? Allora dateci il biglietto”

  1. La vicenda è più complessa. Intanto va subito chiarito che in tutta questa polemica, le Ferrovie Nord Baresi non c’entrano nulla. La richiesta avviene dalla compagnia di assicurazione tramite l’agenzia di Michele Spada (o forse è una iniziativa dell’agente) il quale ha precisato:

    «La presentazione del titolo di viaggio — precisa Michele Spada — non è e non può assolutamente essere considerata come conditio sine qua non per accedere al risarcimento. I passeggeri che non hanno conservato il biglietto oppure lo hanno (comprensibilmente) smarrito in seguito all’incidente, non vedranno rifiutata la loro richiesta di risarcimento per tale motivo».
    Spada spiega che il criterio seguito dall’agenzia è tutelare chi effettivamente stava su quei treni. Questo perché nei giorni successivi all’incidente alcune persone che non erano sui convogli si sono recate in ospedale per farsi refertare ferite, dichiarando di esser stati sui treni della Andria-Corato.

    Mi piace

  2. […] si sono recate in ospedale per farsi refertare ferite, dichiarando di esser stati sui treni della Andria-Corato. Nella speranza di contribuire a rendere la notizia, interessante per il nostro mondo, la più […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,357,400 Visite

Segui assieme ad altri 7.944 follower

AEC SpA

AFI – ESCA

SAVE DATE – Sicuri & Protetti

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: