Quale assicurazione per l’auto? In rete c’è il comparatore (davvero) neutrale

Lascia un commento

28 dicembre 2016 di ilbroker

Il comparatore neutrale online
Nell’ambito dell’inaugurazione del nuovo sito internet dell’istituto, l’IVASS ha annunciato anche il rinnovamento del comparatore neutrale online, a disposizione di cittadini e consumatori in rete. Si tratta della versione rinnovata di TuOpreventivatOre, lo strumento per confrontare i preventivi RC auto di davvero tutte le imprese presenti sul mercato, in base alla loro convenienza economica. Il servizio è gratuito e anonimo, mentre basta fornire un indirizzo e-mail per ricevere i preventivi. Il comparatore IVASS non è uno strumento di acquisto della polizza, per cui poi è necessario rivolgersi direttamente all’impresa per l’acquisto della polizza prescelta. 
Con le liberalizzazioni del mercato assicurativo, l’Italia ha imparato ad apprezzare i benefici degli incentivi alla concorrenza. Oggi basta collegarsi ad uno dei comparatori disponibili in rete, per scegliere la tariffa più competitiva e assicurare l’automobile in maniera personalizzata. Riuscire a confrontare i prezzi delle diverse compagnie assicurative, però, potrebbe non essere l’uovo di Colombo dell’RC auto. I portali che investono sempre più in campagne pubblicitarie, in realtà mostrerebbero solo una faccia della medaglia. Per questa ragione l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) ha messo a punto un comparatore neutrale, che concede al consumatore l’opportunità di confrontare realmente tutte le offerte delle compagnie assicurative.

Attenzione alle offerte

Un’assist diretto ai cittadini e lanciato dall’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, ente collegato alla Banca d’Italia, che opera per garantire protezione agli assicurati, perseguendo la trasparenza e correttezza delle imprese di assicurazione nei confronti della clientela. «I siti che comparano i prezzi delle assicurazioni in qualche caso sono neutrali, in qualche caso no», ha confermato il Presidente IVASS e Direttore Generale della Banca d’Italia Salvatore Rossi. Insomma, a voler risparmiare qualcosa, si rischia di infilarsi in un collo di bottiglia da cui in realtà non si esce con l’offerta assicurativa più conveniente, ma con quella più strombazzata o più in vista sui siti comparativi. Le decine di siti che negli anni abbiamo imparato a conoscere, in realtà ridurrebbero lo spettro messo a nostra disposizione, per indirizzarci più o meno direttamente verso un’offerta specifica, anziché verso la più conveniente per le nostre tasche. 

Il livello di trasparenza

L’accusa è contenuta in un’indagine resa nota dall’IVASS lo scorso anno sui siti comparativi di natura commerciale che operano nel settore RC auto e finalizzata a verificare il livello di trasparenza delle informazioni rese al pubblico. L’indagine ha riguardato 6 siti comparativi: Chiarezza.it, Comparameglio.it, Facile.it, Segugio.it, 6Sicuro.it e Supermoney.it. Secondo la relazione dell’IVASS, «i siti comparano solo (o prevalentemente) le imprese con cui hanno stipulato accordi di partnership e da cui percepiscono provvigioni in relazione a ciascun contratto stipulato. Le informazioni presenti sui siti non consentono al consumatore una immediata percezione dell’esistenza di tale conflitto di interesse». Inoltre i siti comparativi mostrerebbero «l’assenza di indicazioni sulla quota di mercato posta a confronto (quota delle imprese comparate rispetto al totale)», peccando anche nella «pubblicizzazione di un numero di imprese confrontate superiore a quello effettivo». 

 
L’indagine dall’Ivass

Dopo l’indagine condotta dall’IVASS, «il mondo dei siti comparativi è un po’ migliorato» ha spiegato il Presidente dell’istituto Salvatore Rossi, aggiungendo che il sito dell’IVASS «è certamente neutrale dal punto di vista commerciale, quindi il consumatore di servizi assicurativi, il sottoscrittore di polizze, qualunque cittadino voglia orientarsi in questo mondo è sicuro di ottenere un’informazione neutrale». Liberalizzazioni e digitale hanno avuto davvero il merito di favorire concorrenza ed economicità nel settore assicurativo. Eppure mentre i premi continuano a calare, rivolgersi alla rete per comparare i prezzi presuppone un’accortezza talvolta sconosciuta al consumatore.

FONTE: Corriere della Sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Quante visite?

  • 1,126,401 Visite

Segui assieme ad altri 7.359 follower

TANTE NOVITA’!!!

Il Grande Giorno30 gennaio 2017
8 giorni ancora.

RC AGENTI e BROKER

Barrington & Partners

News on the Road

AssiTV

Il Broker – Il Blog per l’Intermediario Assicurativo.

Direttore Responsabile: Dott. Luca Florenzano. Sede Editoriale: Via Goffredo Mameli, 1 / 2 - 16122 Genova. Testata Telematica - Iscrizione al n. 6/2016 del Registro Stampa presso il Tribunale di Genova con Decreto Presidenziale del 5 Agosto 2016.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: